Una caduta ferma Mahias in Gara2 WorldSBK a Portimao

Si è concluso oggi all’Autodromo do Algarve di Portimao in Portogallo il nono round del Campionato Mondiale Superbike. Ieri Lucas Mahias, il pilota del Kawasaki Puccetti Racing aveva ottenuto la quindicesima posizione in Superpole, partendo quindi dalla quinta fila nella gara che lo aveva visto tagliare il traguardo al tredicesimo posto, conquistando così altri punti per la sua classifica.

Questa mattina, in una giornata soleggiata e fresca, il pilota francese ha disputato la Superpole Race, gara sprint che si corre sulla distanza di dieci giri. La sua partenza non è stata molto veloce e nei primi giri Lucas è transitato in diciottesima posizione. Nei giri successivi riusciva a trovare un buon ritmo che lo portava a tagliare il traguardo al quattordicesimo posto.

Gara2 ha preso il via nel tardo pomeriggio e si è disputata sulla distanza di 21 giri. La partenza di Mahias è stata buona, e gli ha permesso di mantenere la quattordicesima posizione. Purtroppo però nel corso del secondo giro il pilota francese era vittima di una scivolata alla curva 5, che lo costringeva al ritiro.

Il prossimo round del Campionato Mondiale Superbike si disputerà nel weekend del 21,22 e 23 ottobre sul Circuito San Juan Villicum in Argentina. 

Autodromo do Algarve – Portimao – Portogallo – Campionato Mondiale Superbike

Superpole Race: 1) Razgatlioglu (Yamaha) – 2) Bautista (Ducati) – 3) Rea (Kawasaki) – 4) Lowes (Kawasaki) – 5) Rinaldi (Ducati) – 6) Bassani (Ducati) …… 14) Mahias (Kawasaki)

Gara2: 1) Bautista (Ducati) – 2) Razgatlioglu (Yamaha) – 3) Rea (Kawasaki) – 4) Rinaldi (Ducati) – 5) Lowes (Kawasaki) – 6) Locatelli (Yamaha) ……… n.c.) Mahias (Kawasaki)

Lucas Mahias

“Sono molto dispiaciuto per la mia caduta in Gara2. Nella Superpole Race avevo trovato un buon ritmo che speravo di sfruttare nella gara lunga. Purtroppo alla curva 5 ho perso aderenza all’anteriore e sono caduto. Non è stato un weekend facile, ma speravo di concluderlo positivamente, invece questa caduta ha compromesso tutto. Guardando il bicchiere mezzo pieno possiamo dire di aver trovato un buon assetto e sono quindi ottimista per gli ultimi tre round della stagione. Grazie al mio team che ha lavorato molto per me”.

Condividi articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email