#UKWorldSBK: Spettacolare secondo posto di Leon Haslam a Donington. Krummenacher 14esimo.

La prima delle due gare della categoria WorldSBK in programma questo fine settimana al Donington Park Circuit in Inghilterra si è conclusa con uno straordinario secondo posto di Leon Haslam.
Il campione inglese, che qui corre il suo round di casa in qualità di wildcard del team Kawasaki Puccetti Racing, ha saputo regalare il primo podio assoluto alla squadra privata reggiana nel suo anno di debutto in Superbike.
Ottavo in griglia, dopo che nella Superpole  2 del mattimo una caduta gli ha impedito di migliorare il suo tempo, Haslam è stato protagonista di un’ottima partenza, che gli ha permesso di guadagnare subito importanti posizioni già al primo passaggio sul traguardo.
Usciti di scena Davies e il campione in carica Jonathan Rea, il pilota del Kawasaki Puccetti Racing ha saputo guidare con sicurezza amministrando il vantaggio sugli inseguitori, assicurandosi così un secondo posto in solitaria.
In salita invece la gara di Randy Krummenacher. Scattato 14esimo, lo svizzero ha perso subito posizioni alla prima curva, spinto fuori da un altro pilota, ma grazie alla sua tenacia ha saputo rimontare fino al 14esimo posto.

Leon Haslam #91, P2 (+16.500)
“Sono molto felice di questo risultato. Sinceramente il secondo posto è molto più di quello che mi aspettavo di poter fare oggi! La caduta di questa mattina in Superpole 2 mi ha costretto a partire più indietro, ma alla fine sono riuscito a chiudere secondo. Non ci sono davvero parole! Ringrazio Manuel Puccetti e JG per l’opportunità che mi hanno dato di correre qui oggi. Ora non ci resta altro che rimetterci al lavoro per prepararci in vista di Gara 2 domani “.
Randy Krummenacher #88, P14 (+52.539)
“E’ stata una gara positiva quella di oggi. All’inizio ho avuto qualche difficoltà, ma negli ultimi giri mi sentivo molto più a mio agio e i miei tempi erano paragonabili a quelli del gruppo che avevo davanti. Se riusciamo a lavorare su questo, sono sicuro che possiamo fare uno step e arrivare diverse posizioni più in alto”.

Condividi articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email