#THAIWorldSBK: Toprak Razgatlioglu chiude 15esimo in Gara 1

Buriram, 24 marzo 2018. Al Chang International Circuit di Buriram (Thailandia) termina Gara 1 del secondo Round WorldSBK della stagione 2018 per Toprak Razgatlioglu e il team Kawasaki Puccetti Racing.
Dopo un inizio difficile il venerdì, dovuto soprattutto al fatto che la pista non era conosciuta dal pilota turco che inoltre non aveva mai corso in condizioni di temperature così elevate, l’alfiere della squadra reggiana é riuscito a migliorare nella giornata di sabato.
18esimo al termine delle libere Razgatlioglu ha conquistato il secondo posto in Superpole 1, garantendosi l’accesso al secondo turno di qualifiche ufficiali, decisivo per la battaglia per la pole position.
Il giovane talento 23enne ha conquistato la partenza dalla 12esima casella dello schieramento di Gara 1 in Superpole 2, grazie ad un giro veloce in 1’34.570.
Scattato bene al semaforo rosso della prima gara in programma sul tracciato thailandese, Razgatlioglu si é mantenuto saldo intorno al 12esima posizione nei primi giri, ma da subito ha iniziato ad avvertire dei problemi all’anteriore che non gli hanno permesso di guidare al meglio la sua Kawasaki ZX-10RR.
Con il passare dei giri e con il conseguente calo delle gomme, Toprak non è più riuscito a difendersi dagli attacchi avversari giungendo al traguardo 15esimo in zona punti.
Dopo la prova di oggi resta ancora una gara per la squadra di Reggio Emilia sul tracciato di Buriram. Domani Razgatlioglu scatterà dodicesimo sulla griglia di partenza di Gara 2, dove cercherà di ottenere un risultato in top ten grazie anche all’esperienza maturata oggi al Chang International Circuit.

 

WorldSBK
Toprak Razgatlioglu, #54 – P15 (+26.320)

Questa è stata la mia prima gara in assoluto con temperature così elevate. Ero molto preoccupato di come avrebbe retto il mio fisico per tutta la distanza della gara, ma alla fine non è stato un problema. A causa del caldo però la moto scivolava moltissimo sia sul davanti che sul posteriore ed era molto difficile da controllare. Non posso dire di essere soddisfatto di questo risultato. Spero di concludere la gara in top ten, ma so che questa è un’esperienza importante che mi permetterà di gestire meglio le gomme usate nella gara di domani e raggiungere il mio obiettivo.

 

Condividi articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email