Terminano i test ufficiali di Phillip Island per il team Kawasaki Puccetti Racing

Phillip Island, 20 febbraio 2018. Con le due giornate di libere ufficiali sul circuito di Phillip Island, terminano ufficialmente le sessioni di test invernali per il team Kawasaki Puccetti Racing, che questo fine settimana affronterà proprio qui sul tracciato australiano il primissimo round della stagione 2018 del Campionato Mondiale FIM WorldSBK.
Nella categoria Superbike, Toprak Razgatlioglu, al suo debutto quest’anno nella massima categoria del mondiale sulla Kawasaki ZX-10RR del team, chiude con il 12esimo tempo complessivo in 1’31.822 le sessioni di free practice disputate nei due giorni.
Insieme alla squadra, il giovane pilota turco ha lavorato molto per cercare di migliorare il suo stile di guida, riuscendo infine ad abbassare di oltre un secondo il best lap di 1’32.750 segnato nella giornata di lunedì.
In Supersport, Kenan Sofuoglu conclude invece in ottava posizione due giornate di lavoro impegnative, dedicate soprattutto alla sviluppo della sua Kawasaki ZX-6R.
Partendo da una base di setup già ottimale individuata in passato, il turco ha lavorato per cercare soluzioni che potessero far compiere un nuovo passo in avanti alla sua moto, senza però individuare la giusta strada. Nei prossimi giorni Sofuoglu lavorerà invece in vista del weekend di gara, cercando di ritrovare la fiducia in sella alla moto dopo il lungo periodo di stop dovuto anche all’infortunio di Magny Cours, dal quale conferma di essersi ripreso completamente. Bilancio positivo per Hikari Okubo, che termina decimo con poco distacco dal compagno di squadra.

WorldSBK
Toprak Razgatlioglu, #54 – P12 (1’31.822)

Sono state due giornate di test molto impegnative durante le quali abbiamo lavorato molto soprattutto per migliorare il mio stile di guida. Sto imparando, ma ci vuole tempo. La moto va bene e step by step sono già riuscito a compiere qualche passo in avanti. Rispetto al primo giorno, questa mattina ho abbassato il mio tempo, mentre nel pomeriggio le condizioni della pista sono variate e ciò non mi ha permesso di ritrovare lo stesso feeling. Nel complesso sono contento del lavoro fatto in questi giorni insieme alla squadra; abbiamo anche fatto una simulazione gara di 22 giri che è andata molto bene e ci ha permesso anche di capire la durata della gomme. Vediamo ora come andrà questo primo weekend di gara.

 

WorldSSP
Kenan Sofuoglu, #54 – P8 (1’34.161)

Non sono state due giornate di test semplici per me. Conosciamo questa moto da diversi anni e vorremmo riuscire a farle fare uno step e questo è il motivo per cui abbiamo provato molte soluzioni diverse sulla moto, ma alla fine, come già era successo nei test di Jerez e Portimao, siamo ritornati al nostro set up di base. In passato avevamo individuato un assetto ideale davvero ottimo e ora non è davvero facile riuscire a migliorarlo. Per questo motivo abbiamo perso parecchio tempo e abbiamo avuto modo di fare una simulazione di gara solo nella giornata di lunedì. Al momento non posso dire di avere un buon passo gara, ma ciò non mi preoccupa. Dobbiamo invece concentrarci a trovare velocità. Ora aspettiamo di vedere come andrà durante il fine settimana di gara. Fisicamente ho recuperato al 100% dall’infortunio di Magny Cours e devo solamente concentrarmi sul ritrovare la fiducia.

WorldSSP
Hikari Okubo, #78 – P10 (1’34.507)

Sono molto contento al termine di queste due giornate di test. Nonostante avessi già girato con la Kawasaki sia nei test di Almeria che di Jerez e Portimao, ancora avevo bisogno di fare altri km per cercare di imparare come guidare al meglio questa moto e, sopratutto recuperare il feeling su una pista dove lo scorso anno non avevo potuto correre a causa di un infortunio. Nella seconda giornata di test invece ci siamo concentrati sulla ricerca della messa a punto ideale in vista di una gara asciutta. Le temperature con il sole sono molto alte e perciò è importante individuare il giusto compromesso che permetta alle gomme di durare per tutta la distanza gara. Abbiamo fatto due long run e siamo soddisfatti del lavoro fatto. Abbiamo segnato un buon tempo, non siamo lontani dalla vetta della classifica e abbiamo ora una buona base sulla quale sviluppare il lavoro del weekend di gara. Sono fiducioso di poter fare bene in questo primo round della stagione.

Condividi articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email