Secondo gradino del podio per Mahias a Magny Cours!

Anche la seconda giornata del settimo round del Campionato Mondiale Supersport in svolgimento sul circuito Nevers Magny Cours in Francia, è stata caratterizzata dalla pioggia e dalle difficili condizioni della pista.
Nelle due sessioni di prove libere disputate ieri sotto la pioggia, i due piloti del Kawasaki Puccetti Racing, Lucas Mahias e Philipp Oettl, avevano concluso rispettivamente al secondo ed all’undicesimo posto.
Entrambi sono tornati in pista questa mattina, per il terzo ed ultimo turno di libere, che si disputato ancora su pista bagnata. Mahias ha fermato i cronometri sul tempo di 1’55”373 classificandosi al secondo posto sia nella sessione, che nella classifica dei tre turni di libere. Il miglior giro di Oettl è stato in 2’00”008, ed il pilota tedesco, diciassettesimo del turno, ha concluso in dodicesima posizione nella classifica cumulativa delle prove libere.
Nel primo pomeriggio si è disputata la settima Superpole stagionale, su di una pista bagnata ma che si stava asciugando. Ancora una volta Lucas Mahias ha dimostrato di trovarsi a proprio agio sul tracciato di casa e con il tempo di 1’49”467 ha ottenuto il secondo posto. Superpole difficile invece quella di Oettl, che con il tempo di 1’53”313 ha concluso in diciottesima posizione.
A seguito di questo risultati Mahias è scattato dalla prima fila e Oettl dalla sesta, nella dodicesima gara del WorldSS, che si è disputata sulla distanza di 18 giri.
Il francese scattava molto bene allo spegnersi del semaforo e si posizionava in seconda posizione, iniziando a lottare per la vittoria con Locatelli. I due restavano vicini per tutta la gara e solo nel finale l’italiano accumulava un leggero vantaggio. Nel corso dell’ultimo giro, a causa di una caduta, veniva esposta la bandiera rossa e la gara veniva considerata conclusa. Mahias si classificava al secondo posto, ad un secondo dalla prima posizione. Anche Oettl è partito molto velocemente ed ha recuperato alcune posizioni. In seguito il pilota tedesco è riuscito a risalire sino a raggiungere il nono posto, ma purtroppo nei giri finali, a causa di problemi di visibilità dovuti alla visiera del suo casco, Philipp era costretto a rallentare il suo ritmo, terminando la sua generosa ma sfortunata gara in quattordicesima posizione.
Per Mahias si tratta del sesto podio conquistato in questa stagione, e del quarto secondo posto consecutivo. Nella classifica del Campionato Mahias è secondo con 179 punti, mentre Oettl è quarto con 126.
Domani, sempre sul tracciato francese, i due piloti del Kawasaki Puccetti Racing saranno impegnati nella seconda gara WorldSS, che concluderà il loro weekend a Magny Cours.

Circuito Nevers Magny Cours – Francia
Campionato mondiale Supersport
Classifica cumulativa delle tre sessioni di prove libere: 1)Smith (Yamaha) – 2) Mahias (Kawasaki) – 3) Locatelli (Yamaha) – 4) Odendaal (Yamaha)…….. 12) Oettl (Kawasaki)

Superpole: 1) Smith (Yamaha) – 2) Mahias (Kawasaki) – 3) Gonzales (Kawasaki) – 4) Locatelli (Yamaha) – 5) De Rosa (MV Agusta) – 6) Hendra Pratama (Yamaha) ……18) Oettl (Kawasaki)

Gara 12: 1) Locatelli (Yamaha) – 2) Mahias (Kawasaki) – 3) Soomer (Yamaha) – 4) De Rosa (MV Agusta) – 5) Manfredi (Yamaha) – 6) Oncu (Kawasaki) ………. 14) Oettl (Kawasaki)
.

Lucas Mahias: “Sono felice di aver ottenuto questo secondo posto, ma non sono completamente soddisfatto, perché oggi per me c’erano tutte le condizioni necessarie per vincere la gara. Sin dai primi giri il mio feeling con la moto è stato diverso da quello che avevo avuto in tutto il resto del weekend. L’aderenza al posteriore non era buona specialmente in ingresso di curva e non so il perché. All’inizio ho anche pensato che non avrei concluso la gara perché ho rischiato di cadere varie volte, perdendo aderenza al posteriore. Ma dopo, quando la temperatura è migliorata, ho spinto forte per recuperare il terreno perduto. Ho perso cinque decimi di secondo per una sbandata, e subito dopo è stata esposta la bandiera rossa. Domani avrò un’altra possibilità di vittoria e sono pronto a coglierla”.
.

Philipp Oettl: “L’andamento della gara è stato buono, sino a tre giri dal termine, quando ho iniziato ad avere grossi problemi di visibilità alla visiera del mio casco. Non vedevo bene e sono retrocesso sino al quattordicesimo posto. Avevo trovato un buon feeling con la moto ad inizio gara, anche se c’era molta più acqua rispetto alle prove. Ero risalito sino all’ottava/nona posizione, ma quando non riesci vedere bene la pista diventa tutto più difficile. Domani darò ancora il massimo e vediamo come andrà a finire”.

Condividi articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email