Round finale per il Kawasaki Puccetti Racing sul circuito di Losail in Qatar

Il circuito di Losail in Qatar è pronto ad ospitare l’ultimo round dei campionati mondiali Superbike e Supersport 2019. Il Kawasaki Puccetti Racing si appresta ad affrontare queste ultime gare con il morale alto, e con la ferma intenzione di terminare questa memorabile stagione con la conquista di altri podi, ma soprattutto di raggiungere due prestigiosi obiettivi: il titolo di miglior team Independent (pur avendo schierato un solo pilota ed avendo quindi avuto a disposizione la metà dei punti rispetto a squadre con due piloti) ed il terzo posto della classifica piloti Superbike con Toprak Razgatlioglu. Due obiettivi che permetterebbero alla squadra di Manuel Puccetti di entrare di diritto nella storia del campionato mondiale delle derivate dalla serie.

Per quanto riguarda invece la Supersport Lucas Mahias è ormai matematicamente certo del quarto posto finale, mentre Hikari Okubo ha come obiettivo la conferma del suo attuale quinto posto, che rappresenterebbe il suo miglior risultato da quando corre nel mondiale 600.

Sono molte le caratteristiche uniche di questo ultimo round che si disputa sul circuito di Losail ad iniziare dal fatto che tutte le gare si disputeranno in notturna essendo la pista araba dotata di un incredibile impianto di illuminazione. Le prove e le gare si disputeranno giovedì 24, venerdì 25 e sabato 26 anche perché, essendo un paese musulmano, la giornata festiva in Qatar è il venerdì.

Inoltre per la prima volta nella storia dei mondiali delle derivate dalla serie, il circuito di Losail ospiterà anche l’ultimo round del campionato mondiale Supersport 300.

Posizionato a circa 30 chilometri da Doha, capitale del Qatar, il Losail International Circuit è stato costruito in appena un anno ed è costato circa 58 milioni di dollari. Venne inaugurato nel 2004 con il Grand Prix del Qatar di MotoGP.

La pista è lunga 5,38 km con un totale di 16 curve delle quali 10 a destra e 6 a sinistra, ed un lunghissimo rettilineo dei box di ben 1.068 metri. Il tracciato è circondato da erba artificiale per limitare l’afflusso di sabbia dal deserto che circonda l’autodromo. La principale caratteristica di questo tracciato è che le gare si disputano per la maggior parte in notturna, grazie ad un perfetto impianto di illuminazione composto da 3.600 fari ed alimentato da 44 generatori da 13 megawatt cadauno. Da notare che non tutti i fari sono puntati sulla pista per cercare di ridurre al minimo i riflessi che potrebbero rappresentare un problema per i piloti.

Questa la programmazione televisiva in Italia

Venerdi 25  ottobre
14:00-14:20 Superbike – Prove libere 3 (Sky Sport MotoGP)

14:35-14:55 Supersport – Prove libere 3 (Sky Sport MotoGP)
16:30-16:55 Superbike – Superpole (Sky Sport MotoGP – Eurosport 1)
17:10-17:35 Supersport – Superpole (Sky Sport MotoGP)
19:00 Superbike – Gara 1 (Sky Sport MotoGP – TV8 – Eurosport 1)

Sabato 26 Ottobre
13:00-13:15 Superbike – Warm Up (Sky Sport MotoGP)
13:50-14:05 Supersport – Warm Up (Sky Sport MotoGP)
15:00 Superbike – Superpole Race (Sky Sport MotoGP – TV8 – Eurosport 1)
17:15 Supersport – Gara (Sky Sport MotoGP)
19:00 Superbike – Gara 2 (Sky Sport MotoGP – TV8 – Eurosport 1)

Attraverso questo link potete visionare il programma del round del Qatar:

http://www.worldsbk.com/en/event/QAT/2019

Per il Kawasaki Puccetti Racing la dodicesima ed ultima gara del campionato mondiale Supersport rappresenta la possibilità di portare a sei il numero di podi consecutivi, visto che Lucas Mahias è sempre salito sul podio nelle ultime cinque gare, culminate per il pilota francese con la vittoria nella gara di casa di Magny Cours. Da notare come quella araba sia una delle sue piste preferite, avendo vinto le ultime due gare della Supersport disputate nel 2017 e nel 2018 a Losail.

Per Okubo invece sarà l’ultima possibilità di conquistare quel podio che il generoso pilota giapponese insegue da inizio stagione.

Nella classifica del campionato Mahias occupa la quarta posizione con 143 punti, mentre  Okubo è quinto con 93.  

Lucas Mahias: “Ho già vinto due volte a Losail e come dice il proverbio:”non c’è due …..”. Il tracciato mi piace molto e correre in notturna è senza dubbio affascinante. Non ho particolari obiettivi da raggiungere se non quello di lavorare da subito con la mia squadra per trovare un buon set up per la mia moto in modo da ottenere il miglior risultato possibile e chiudere così al meglio questa stagione 2019”.

Hikari Okubo: “Correre a Losail mi piace molto, perché si corre in notturna ed è sempre una cosa affascinante. Purtroppo su questa pista negli ultimi due anni mi sono dovuto ritirare, ma proprio per questo sono ancora più motivato a raccogliere finalmente un risultato di prestigio. Farò di tutto per terminare questa stagione nel migliore dei modi e per confermare il mio quinto posto finale in campionato”. 

Toprak Razgatlioglu ed il Turkish Puccetti Racing non finiscono mai di stupire ed i tre podi conquistati nelle tre gare di San Juan hanno portato a 13 il bottino di podi del giovane pilota turco, tutti conquistati ininterrottamente negli ultimi otto round. Risultati eccezionali che hanno catapultato Toprak al quinto posto della classifica generale, ma a soli sei punti dal terzo. In Qatar l’obiettivo di Razgatlioglu è quindi quello di continuare questo trend positivo per terminare al terzo posto della classifica piloti, che sarebbe per lui e per la sua squadra un risultato fantastico, che andrebbe al di la delle più ottimistiche previsioni.         

Toprak Razgatlioglu: “Sto bene ed ho raggiunto un feeling quasi perfetto con la mia Ninja, grazie al grande lavoro della mia squadra. Anche in Qatar voglio lottare per la vittoria anche se non conosco benissimo questo tracciato, dove ho corso solo lo scorso anno ed in una gara sola (la seconda venne annullata causa maltempo). Voglio trovare al più presto una buona messa a punto per essere competitivo nelle qualifiche ed in gara. Le caratteristiche della pista, con un rettilineo di oltre un chilometro, non sembrano essere le migliori per la nostra moto, ma darò come sempre il 100% e poi stiamo a vedere cosa succede. Non voglio lasciarmi sfuggire la possibilità di chiudere al terzo posto in campionato. Sarebbe un risultato incredibile per me e per il mio team”.

Condividi articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email