Ottavo tempo di Hikari Okubo nelle libere di Assen. Undicesimo Morais.

Assen, 20 Aprile 2018. Il pilota del team Kawasaki Puccetti Racing Hikari Okubo termina la prima giornata di prove libere al TT Circuit di Assen con l’ottavo tempo complessivo, grazie al quale si qualifica direttamente al turno di Superpole 2 di domani.
11esimo al termine delle FP1, il giapponese è riuscito a compiere un unico giro veloce nel pomeriggio, abbassando di 0,755 s il tempo fatto registrare al mattino.
Nonostante ciò, Okubo dichiara di non essere ancora completamente soddisfatto dell’assetto della sua Kawasaki ZX6-R e confida nella giornata di sabato per riuscire ad individuare la soluzione che gli permetta di trovare un buon feeling ed ottenere un passo gara ideale.
Inizio in salita, ma positivo anche per Sheridan Morais. 14esimo al termine delle FP1, l’alfiere della squadra di Reggio Emilia sfiora la top ten per soli pochi decimi, chiudendo undicesimo le FP2 in 1’39.542.
Domani Morais dovrà quindi affrontare anche la Superpole 1 e risultare tra i primi due più veloci per poter accedere al secondo turno di qualifiche decisivo.
Contrariamente al compagno di squadra, il portoghese ha dichiarato di essere soddisfatto del suo passo gara, ma di aver ancora bisogno di lavorare per migliorare il suo giro veloce per ottenere un buon piazzamento in Superpole.

WorldSSP
Hikari Okubo, #78 – P8 (1’39.278)

È stato un inizio difficile. Assen non è una delle mie piste preferite e non è facile individuarne il setting ideale. Abbiamo provato diverse soluzioni sia questa mattina che nel pomeriggio, ma il feeling non è migliorato così abbiamo dovuto compiere un passo indietro. Nelle FP2 ho provato a spingere forte e sono riuscito a fare un buon tempo e a qualificarmi direttamente per la Superpole 2. Sono contento di ciò, ma ancora dobbiamo lavorare sull’assetto per trovare un buon passo in vista della gara di domenica.

 


WorldSSP

Sheridan Morais, #32 – P11 (1’39.542)

La giornata di oggi è stata molto impegnativa. Abbiamo fatto una simulazione gara che è andata molto bene. Infatti, sono riuscito ad essere addirittura più veloce rispetto al passo che ho avuto qui lo scorso anno. Ancora fatichiamo ad essere competitivi con le gomme nuove, ma abbiamo ancora alcune soluzioni da testare che potrebbero farci recuperare mezzo secondo e aiutarci soprattutto nelle qualifiche di domani. Ora continueremo a lavorare, ma sono sicuro miglioreremo domani.

 

Condividi articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email