Oncu e Montella al lavoro nelle prove libere WorldSSP dell’Estoril

Il circuito dell’Estoril ospita in questo fine settimana il terzo round del Campionato mondiale Supersport. Entrambi i piloti del Kawasaki Puccetti Racing sono scesi in pista con l’obiettivo di migliorare le loro precedenti prestazioni e di confermarsi quindi tra i top rider della categoria. Can Oncu che ha sino ad ora conquistato due terzi posti, punta alla vittoria, mentre Yari Montella, al debutto quest’anno nel WorldSSP, vuole continuare ad avvicinarsi ai primi.  Nella prima sessione di prove libere il pilota turco ha fermato i cronometri sul tempo di 1’40”963 terminando al quinto posto, seguito proprio dal suo compagno di squadra, che nonostante non avesse mai corso su questo tracciato, è stato  autore di un giro in 1’41”201.

La seconda sessione che si è disputata nel pomeriggio non è stata proficua per Oncu che non ha migliorato il giro veloce del mattino e con il tempo di 1’41”061 ha concluso la giornata odierna al nono posto. Montella ha leggermente abbassato il suo best lap (1’41”167) andando ad occupare la undicesima posizione finale.

Domani i due piloti del Kawasaki Puccetti Racing saranno impegnati prima nella Superpole e poche ore dopo nella prima gara del weekend.

Circuito dell’Estoril – Lisbona – Portogallo – Campionato Mondiale Supersport

Classifica cumulativa delle due sessioni di prove libere: 1) Aegerter (Yamaha) – 2)  Baldassarri (Yamaha) – 3) Cluzel (Yamaha) – 4) Verdoia (Yamaha) – 5) Van Straalen (Yamaha) ……….. 9) Oncu (Kawasaki) – 10) Manzi (Triumph) – 11) Montella (Kawasaki)

Can Oncu

“Sono abbastanza soddisfatto delle mie prove odierne. Dopo una sosta di oltre un mese sono tornato sulla mia Ninja, ed ho trovato subito un buon feeling. Abbiamo incontrato alcune difficoltà che riusciremo sicuramente a risolvere per domani e quindi sono ottimista e non vedo l’ora che arrivi domani per disputare la Superpole e soprattutto la l’aiuto che mi ha fornito anche oggi”.  

Yari Montella

“La prima sessione è andata bene. Nel pomeriggio abbiamo provato alcune soluzioni che pensavamo ci potessero dare qualcosa in più, ma purtroppo non si sono dimostrate valide, e quindi domani torneremo all’assetto che avevamo nelle FP1. Nel complesso sono soddisfatto delle queste due sessioni, anche perché non avevo mai corso su questo tracciato. Mi sento sempre più a mio agio sulla moto e soprattutto mi trovo molto bene con la squadra”.

Condividi articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email