Nelle libere di Assen Oettl e Oncu si preparano per le gare

La Cattedrale della velocità. Questa è una delle denominazioni con la quale viene indicato il TT Circuit di Assen in Olanda, dove oggi il Kawasaki Puccetti Racing ha iniziato il quarto round del Campionato Mondiale Supersport con i supoi due piloti Can Oncu e Philipp Oettl.
La prima sessione è iniziata in mattinata, in una giornata nuvolosa e fresca. Entrambi i piloti hanno lavorato con i loro tecnici alla ricerca del miglior set up delle loro ZX-6R per il tracciato olandese. Con il tempo di 1’37”985 Oettl ha concluso con un brillante terzo posto, mentre con il crono di 1’39”136 Oncu ha terminato undicesimo.
Il secondo turno di prove libere si è svolto nel pomeriggio e mentre Oncu è riuscito a migliorare il suo giro veloce (1’38”265) salendo al settimo posto della classifica cumulativa delle due sessioni, purtroppo Oettl non è riuscito a fare meglio del suo crono delle FP1 (1’38”086) terminando comunque al quarto posto assoluto.
Domani i due piloti del Kawasaki Puccetti Racing disputeranno la Superpole e la prima gara di questo quarto round WorldSS.

TT Circuit Assen – Olanda
Campionato Mondiale Supersport
Classifica cumulativa delle prove libere: 1)Aegerter (Yamaha) – 2) Odendaal (Yamaha) – 3) Gonzales (Yamaha) – 4) Oettl (Kawasaki) – 5) Krummenacher (Yamaha) – 6) Cluzel (Yamaha) – 7) Oncu (Kawasaki)
.

“Una giornata positiva. Ho ritrovato un buon feeling con la moto ed abbiamo anche svolto prima una simulazione di gara che è andata bene ed in seguito abbiamo cercato il tempo sul giro e mi sono migliorato rispetto a questa mattina. Non vedo l’ora che arrivi domani per divertirmi in gara e puntare al podio”.
.

“Abbiamo sfruttato le due sessioni odierne per provare alcune cose sulla moto, e siamo stati sempre veloci. Sono abbastanza soddisfatto del mio quarto posto, anche se purtroppo è stata esposta la bandiera rossa proprio nel corso del mio giro veloce e questo mi ha fatto perdere la possibilità di chiudere più avanti. Domani proseguiremo su questa strada anche nelle FP3, per poi dare il massimo nella Superpole ed in gara”.

Condividi articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email