Mahias stabilmente nella point zone a Magny Cours

Si è concluso oggi sul circuito di Nevers Magny Cours in Francia il settimo round del Campionato Mondiale Superbike. E’ stato il round di casa per il francese Lucas Mahias, il pilota del Kawasaki Puccetti Racing, che ha portato in pista la sua Ninja con la livrea dedicata allo storico sponsor GiVi, che da anni supporta la squadra di Manuel Puccetti.

Nella giornata di ieri Mahias ha disputato la Superpole e Gara1. Nella prima ha ottenuto l’undicesima posizione e la conseguente quarta fila sullo schieramento di Gara1, che ha concluso al decimo posto, nonostante abbia dovuto correre quasi tutta la gara senza lo slider del ginocchio destro, strappatogli da un contatto con un altro pilota nei primi giri.

Sole e temperature fresche hanno caratterizzato la giornata odierna, nella quale Lucas è sceso in pista in mattinata per disputare la Superpole Race, gara veloce di soli dieci giri, nella quale ha ottenuto il quattordicesimo posto.

La seconda ed ultima gara odierna si è disputata nel pomeriggio sulla distanza di 21 giri. Mahias scattava bene al via e mantenendo un ritmo elevato si manteneva nel gruppo degli inseguitori, tagliando il traguardo in dodicesima posizione.

Il prossimo round del WorldSBK si disputerà a Barcellona in Spagna dal 23 al 25 settembre.

Circuito Nevers Magny Cours – Francia – Campionato Mondiale Superbike

Superpole Race: 1) Razgatlioglu (Yamaha) – 2) Bautista (Ducati) – 3) Rea (Kawasaki) – 4) Lowes (Kawasaki) – 5) Redding (BMW) – 6) Bassani (Ducati) ……14) Mahias (Kawasaki)

Gara2: 1) Razgatlioglu (Yamaha) – 2) Rinaldi (Ducati) – 3) Bassani (Ducati) – 4) Lowes  (Kawasaki) – 5) Rea (Kawasaki) – 6) Redding (BMW) ……… 12) Mahias (Kawasaki)

Lucas Mahias

“La giornata è stata tutto sommato positiva, così come tutto questo weekend, nel quale abbiamo proseguito il percorso di crescita che ci eravamo prefissati. Siamo stabilmente in zona punti, sempre più vicini alla top ten. Dobbiamo ancora lavorare ed impegnarci per colmare il gap con i piloti che ci precedono, ma siamo senza dubbio sulla strada giusta. Correre davanti ai miei tifosi è stata una bellissima esperienza e ringrazio loro oltre che la mia squadra ed i nostri sponsor”. 

Condividi articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email