Mahias chiude in top ten la Gara2 WorldSBK di Assen

Si è concluso oggi al TT Assen Circuit in Olanda il secondo round del Campionato Mondiale Superbike. Ieri Lucas Mahias, il pilota del Kawasaki Puccetti Racing, aveva disputato la Superpole e la prima gara del weekend. Nella sessione di qualifica il francese aveva migliorato il suo best lap e con il crono di 1’34”702 aveva ottenuto una decima posizione in griglia, che ha significato una partenza dalla quarta fila in Gara1. Complice una banale scivolata nel giro conclusivo, Mahias aveva tagliato il traguardo in quindicesima posizione.

Questa mattina Lucas ha disputato la Superpole Race, partendo come ieri dalla quarta fila. La sua partenza non è stata molto veloce, ma subito dopo il francese ha trovato un buon ritmo ed è risalito sino al tredicesimo posto finale. La gara è stata ridotta da dieci a nove giri, a causa di un problema riscontrato da un concorrente sulla griglia di partenza che ha richiesto un nuovo giro di ricognizione, e la conseguente riduzione dei giri.

Gara2 ha preso il via nel pomeriggio. Il pilota del Kawasaki Puccetti Racing è stato autore di una gara in crescendo e pur incrementando il proprio ritmo non ha commesso errori ed ha  tagliato il traguardo al decimo posto, raccogliendo così il suo miglior risultato in questo inizio di campionato.

Il prossimo appuntamento con il Campionato Mondiale Superbike è in calendario sul circuito dell’Estoril in Portogallo, dal 20 al 22 maggio.  

TT Assen Circuit – Olanda – Campionato Mondiale Superbike

Superpole race: 1) Rea (Kawasaki) – 2) Razgatlioglu (Yamaha) – 3) Bautista (Ducati) – 4) Locatelli (Yamaha) – 5) Lecuona (Honda) – 6) Baz (BMW) ……. 13) Mahias (Kawasaki)

Gara2: 1) Bautista (Ducati) – 2) Locatelli (Yamaha) – Lecuona (Honda) – 4) Lowes (Kawasaki) – 5) Redding (BMW) – 6) Bassani (Ducati) ………. 10) Mahias (Kawasaki)

Lucas Mahias

“Non sono contento della mia gara sprint. Non sono partito bene ed ho perso molte posizioni. In seguito ho recuperato, ma nei pochi giri a disposizione non sono riuscito a fare meglio del tredicesimo posto. Se fossi partito bene avrei ottenuto un buon risultato. Gara2 è andata meglio. Sono partito bene e poi mi sono trovato in un gruppo in lotta per la decima piazza. Avevo un buon feeling con la moto e questo mi ha permesso di effettuare alcuni sorpassi e di essere costantemente veloce. Il decimo posto è un buon risultato, ma abbiamo le potenzialità per fare di più, e quindi dobbiamo continuare ad impegnarci. Grazie al mio team per l’ottimo lavoro svolto anche qui ad Assen”.

Condividi articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email