La pioggia disturba il lavoro di Oncu e Montella a Magny Cours

La lunga sosta estiva è terminata ed il Kawasaki Puccetti Racing è a Magny Cours in Francia per disputare il settimo round del campionato mondiale Supersport con i suoi piloti Can Oncu e Yari Montella.

In una giornata nuvolosa e fresca i due giovani piloti hanno svolto due sessioni di prove libere per adattare al meglio le loro ZX-6R al tracciato francese. Il primo turno si è svolto su di una pista bagnata dalla pioggia caduta a tratti, ma che si è poi andata asciugando Montella (1’49”998) ed Oncu (1’57”345) non hanno spinto a fondo per non rischiare una caduta, ed hanno comunque lavorato alla messa a punto delle rispettive moto.

Anche la sessione del pomeriggio ha avuto lo stesso svolgimento di quella del mattino con la pista prima bagnata ed in fine quasi asciutta. Entrambi i piloti del Kawasaki Puccetti Racing si sono migliorati. Il pilota turco ha fermato i cronometri sul tempo di 1’42”777, mentre l’italiano ha fatto segnare un giro in 1’43”475. Nella classifica cumulativa delle due sessioni odierne Oncu ha terminato in undicesima posizione e Montella in quindicesima.

Nella giornata di domani i due piloti del Kawasaki Puccetti Racing disputeranno la Superpole e la prima gara di questo settimo round.

Circuito Nevers Magny Cours – Francia – Campionato Mondiale Supersport

Classifica cumulativa delle due sessioni di prove libere: 1) Debisa (Yamaha) – 2) Caricasulo (Ducati) – 3) Aegerter (Yamaha) – 4) Huertas (Kawasaki) – 5) Bulega (Ducati) 11) Oncu (Kawasaki) ……… 15) Montella (Kawasaki)

Can Oncu

“Il meteo ha reso complicata questa prima giornata di prove, nella quale abbiamo dovuto alternare gomme da pioggia e slick. Con queste ultime ho provato a spingere più forte e mi sono migliorato. Non abbiamo commesso errori, la moto va bene e quindi siamo ottimisti per le gare. Siamo stati fermi per oltre un mese ma abbiamo ritrovato subito gli automatismi più importanti ed abbiamo svolto un buon lavoro che spero domani ci permetta di lottare pe il podio”.   

Yari Montella

“La pioggia non ci ha certamente aiutato, anche se abbiamo potuto girare anche su pista asciutta. Siamo comunque riusciti a lavorare sulla nostra moto e sappiamo dove dobbiamo intervenire in funzione della Superpole e delle gare. Nelle FP2 ho fatto una scivolata, ma senza alcuna conseguenza”.

Condividi articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email