Il Turkish Puccetti Racing conclude positivamente i test di Phillip Island

Si sono conclusi oggi sulla pista di Phillip Island in Australia i due giorni di test ufficiali del mondiale Superbike, che precedono il primo round del campionato che si disputerà sulla stessa pista questo weekend.

Il clima mite e la pista asciutta hanno caratterizzato entrambe le giornate di prove ed hanno facilitato il lavoro del pilota Toprak Razgatlioglu e del suo staff tecnico, che si sono concentrati sul nuovo motore 2019 e su nuove soluzioni alle sospensioni. Il giovane pilota turco, affiancato dal nuovo capo tecnico Phillip Marron, sta ulteriormente modificando il proprio stile di guida, al fine di sfruttare tutto il potenziale della sua Ninja ZX-10RR.  

Nella giornata di ieri, al termine della prima sessione del mattino, Razgatlioglu occupava la decima posizione con il tempo di 1’32”425. Nel pomeriggio riusciva a migliorarsi (1’32”050) e a mantenere il decimo posto nella classifica generale della giornata.

Questa mattina Toprak e la sua squadra sono tornati in pista per riprendere il lavoro di messa a punto della loro Kawasaki ZX-10RR. Nella prima sessione del mattino il pilota turco è stato in grado di abbassare ancora il suo miglior crono, con un giro in 1’31”445.

La seconda ed ultima sessione del pomeriggio ha confermato la validità del lavoro svolto dal team Turkish Puccetti Racing, nonché il talento del suo pilota, che con il tempo di 1’30”840 (di 8 millesimi inferiore al record della pista stabilito in gara lo scorso anno) è balzato al sesto posto nella classifica finale dei tempi.

Il Turkish Puccetti Racing tornerà in pista a Phillip Island venerdì mattina, per le prove valide per il primo round del campionato mondiale Superbike.   

Toprak Razgatlioglu: “La giornata di ieri non è stata facile. Abbiamo lavorato molto, ma non mi sentivo a mio agio sulla moto. Oggi invece è andata decisamente meglio. Sono stato veloce sia sul passo gara che sul giro singolo. Il nuovo motore mi è piaciuto e anche le nuove soluzioni che abbiamo testato per le sospensioni mi hanno permesso di trovare un buon feeling con la mia moto. Questa pista mi piace anche se non è quella che si adatta maggiormente al mio stile di guida. Abbiamo provato anche diversi tipi di gomme, ma non ho ancora trovato quella giusta per la gara. La troveremo nelle prove di venerdì. Ringrazio il mio team per il supporto che mi ha dato in questi due giorni di prove”.

Phillip Island – Australia

Campionato mondiale Superbike

Classifica cumulativa dei due giorni di test ufficiali: 1) Bautista (Ducati) – 2) Sykes (BMW) – 3) Haslam (Kawasaki) – 4) Rea (Kawasaki) – 5) Melandri (Yamaha) – 6) Razgatlioglu (Kawasaki)

Condividi articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email