Gara sfortunata per Okubo a Buriram. Azlan Shah Kamaruzaman ad un passo dalla zona punti.

Buriram, 25 marzo 2018. Sull’asfalto rovente del “Chang International Circuit” in Thailandia si è concluso un weekend sfortunato per Hikari Okubo ed il team Kawasaki Puccetti Racing, impegnato qui per la seconda gara Supersport del Campionato Mondiale FIM WorldSSP 2018.
Dopo una partenza veloce e una gara costante, il Giapponese è stato vittima di una caduta all’ultima curva proprio alll’ultimo giro mentre era in lotta per le prime sei posizioni.
Partito dalla nona casella dello schieramento di partenza, Okubo era riuscito a recuperare subito alcune posizioni passando addirittura sesto sul traguardo alla prima tornata.
Il pilota del team di Reggio Emilia, determinato più che mai ad ottenere un buon risultato sul tracciato asiatico, ha continuato a spingere ma è caduto durante un tentativo di sorpasso proprio nelle ultime battute, riuscendo però a ripartire e a chiudere al diciannovesimo posto.
Azlam Shah Kamaruzaman, sostituto dell’infortunato Sofuoglu nel round thailandese, ha sofferto tutto il fine settimana la mancata esperienza in sella alla Kawasaki ZX-6R gommata Pirelli e con componenti diversi rispetto alla moto da lui pilotata nel campionato asiatico e chiude solo sedicesimo una prova impegnativa.
Dopo le prime trasferte extraeuropee, il Campionato Supersport farà il suo debutto stagionale in Europa tra tre settimane, il 14 e il 15 aprile 2018 sulla pista spagnola del Motorland Aragon.

WorldSSP
Azlan Shah, #25 – P16 (+31.540)

È stato un weekend davvero difficile. Era la prima volta che correvo con una moto Supersport, in più sospensioni e gomme sono diverse rispetto a quelle della Kawasaki che piloto nel campionato asiatico. Non ho avuto molto tempo per adattarmi e la sfida principale in pista è stata soprattutto con me stesso. Ho cercato di imparare in fretta, ma alla fine non è bastato. Sono comunque davvero molto felice di aver avuto questa opportunità e ringrazio sia la squadra che Kawasaki. Per me è stato un onore poter essere parte di un top team della categoria anche se solo per una gara e spero in futuro di avere altre possibilità simili, che mi permettano di crescere ancora professionalmente.

WorldSSP
Hikari Okubo, #78  – P19 (+40.101)

È stata davvero una gara molto dura. Sono partito nono e al primo giro ero già in sesta posizione. Il ritmo davanti era altissimo e presto si sono creati due gruppi. Ho provato a rimanere agganciato ai piloti in testa, ma non sono riuscito a ricucire il gap, rimanendo nel secondo gruppo in lotta per la sesta posizione. Le gomme hanno avuto un calo improvviso verso gli ultimi giri, ma non ho voluto mollare e ho continuato a spingere, commettendo un’errore all’ultimo giro mentre cercavo di compiere un sorpasso. Mi dispiace molto e voglio chiedere scusa alla mia squadra. Questo fine settimana è stato molto importante per me, perché mi ha aiutato ad accrescere il feeling con la moto. Il prossimo round sarà ad Aragon, una pista che mi piace molto! In Spagna voglio lottare per il podio.

Condividi articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email