Due giornate di test per Mahias a Barcellona

Lucas Mahias ed il Kawasaki Puccetti Racing hanno svolto due giornate di prove al Circuito di Barcellona-Catalunya in Spagna nei giorni 25 e 26 marzo. Per il pilota francese si è trattato dell’ultimo test, prima delle prove ufficiali WorldSBK e WorldSS che si svolgeranno sulla pista del Motorland Aragon il 4 e 5 marzo, vale a dire il lunedì e martedì precedenti al primo weekend di gare.

A Barcellona, dove erano presenti tutti i piloti Superbike 2022, il meteo è stato favorevole solo nella prima giornata, nella quale Mahias ed il suo staff tecnico hanno potuto svolgere tutto il lavoro che era stato programmato. Purtroppo, in una caduta nella quale per fortuna non ha riportato conseguenze fisiche, Lucas ha danneggiato in modo grave la sua Ninja, e questo gli ha impedito di concludere il secondo ed ultimo turno di prove. Il suo miglior giro è stato di 1’41”688, il settimo nella classifica dei tempi.

Il secondo giorno è iniziato con pista asciutta e nella sessione del mattino Mahias ha fatto segnare il crono di 1’41”744. Il pilota del Kawasaki Puccetti Racing si sarebbe certamente migliorato nel pomeriggio, ma nel secondo turno la pioggia ha bagnato la pista catalana, costringendo piloti e tecnici a concludere anticipatamente le prove.

Sono stati due giorni comunque positivi, nei quali Mahias e la sua squadra hanno  potuto lavorare soprattutto sulle sospensioni ed il francese ha ancora una volta dimostrato di trovarsi a proprio agio con il nuovo fornitore Ohlins.

Il prossimo appuntamento è fissato per le prove ufficiali del  4 e 5 aprile al Motorland Aragon in Spagna

Manuel Puccetti: “Anche se non abbiamo potuto sfruttare l’ultimo turno, sono stati due giorni importanti, nei quali abbiamo potuto proseguire il lavoro iniziato nei precedenti test di Misano. Nel pomeriggio di ieri Lucas ha seriamente danneggiato la sua moto ma i nostri tecnici, lavorando sino a tarda ora, sono riusciti a ripararla permettendo al nostro pilota di svolgere il turno di questa mattina. I riscontri cronometrici sono stati buoni, così come il lavoro svolto, per cui ritengo che siamo pronti per i test ufficiali e per il conseguente primo round di Aragon”.

Lucas Mahias: “La caduta di ieri non ci voleva proprio perché stavamo lavorando molto bene e i tempi stavano scendendo. Ma al di la della caduta, e della pioggia che oggi ha interrotto le nostre prove, torniamo da Barcellona consapevoli di essere sulla strada giusta. Il mio feeling con la moto e migliorato molto e mi sento pronto per l’inizio del campionato. Ringrazio la mia squadra che ha lavorato molto per sistemare la mia moto”.       

Condividi articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email