#AragonWorldSBK – Prove libere: Kenan Sofuoglu sesto al rientro. 11esimo Canducci e 20esimo Ryde

La prima giornata di prove libere della Supersport al Motorland Aragón si conclude anzitempo per i piloti del Kawasaki Puccetti Racing che, dopo il temporale improvviso scoppiato poco prima l’inizio del turno di FP2, hanno deciso di non scendere in pista nel pomeriggio.
Nonostante ciò, vengono confermati i risultati delle libere di questa mattina, che hanno visto Kenan Sofuoglu subito velocissimo dopo soli pochi giri di nuovo in sella alla sua Kawasaki. Il campione turco, di rientro oggi dopo il lungo stop dovuto all’infortunio alla mano destra, chiude con un positivo sesto posto e buone sensazioni in vista delle qualifiche di domani.
Più attardato invece il compagno di squadra Kyle Ryde (20°, 1’57.258), che a causa di un imprevisto non ha potuto sfruttare al meglio gli ultimi minuti di FP1 per migliorare la sua posizione.
Inizio positivo invece per l’alfiere del Puccetti Racing JR Team FMI Michael Canducci che, per soli 0,021 s, sfiora l’accesso diretto in Superpole 1, qualificandosi complessivamente 11esimo.

.

Kenan Sofuoglu #1, (P6, 1’55.676)

“Il sesto posto di oggi é un risultato senz’altro positivo, considerando anche il mio stop prolungato dovuto al grosso infortunio alla mia mano destra. Sono molto contento di essere tornato in sella alla mia moto! Abbiamo ancora molto margine per poter migliorare. Domani il meteo dovrebbe essere buono! Lavoreremo sodo per essere pronti per la gara di domenica!”

Kyle Ryde #77, (P20, 1’57.258)

“Oggi sono stato un po’ sfortunato. Verso la fine del turno sono riuscito ad uscire dal box solo pochi minuti prima dello scadere del tempo. A quel punto ho avuto a disposizione un solo giro per migliorare, ma ho trovato del traffico in pista finendo solo ventesimo. Nonostante sono un po’ attardato, domani punterò a qualificarmi per la Superpole 1 come giá ero riuscito a fare nelle qualifiche di Phillip Island. 

Michael Canducci #65, (P11, 1’56.107 )

“Sono abbastanza soddisfatto della giornata di oggi. Per pochi millesimi non sono riuscito a qualificarmi per la Superpole 1, ma purtroppo all’inizio del turno ho faticato a trovare il giusto feeling. Era da tre anni che non correvo su questa pista ed é stata un po’ come imparare il tracciato da zero. Ora va meglio e sono fiducioso per le qualifiche di domani”.

Condividi articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email