A Portimao Oncu sale sul podio dopo una grande gara!

Si è disputata oggi all’Autodromo do Algarve di Portimao in Portogallo, la seconda gara del nono round del Campionato Mondiale Supersport. Nella giornata di ieri i due piloti del Kawasaki Puccetti Racing, Can Oncu e Yari Montella, avevano disputato la Superpole la Gara1. Nella qualifica Montella aveva ottenuto la decima posizione e Oncu la quattordicesima, scattando quindi rispettivamente dalla quarta e dalla quinta fila dello schieramento di partenza. Oncu ha tagliato il traguardo in nona posizione, mentre Montella si è classificato tredicesimo.

La gara odierna si è disputata sulla distanza di 18 giri ed ha visto una buona partenza di entrambi i piloti del Kawasaki Puccetti Racing, che recuperavano subito alcune posizioni. A metà gara circa Oncu era stabilmente nel gruppo di testa mentre purtroppo, nel tentativo di riagganciare i primi, Montella scivolava nell’ultima curva del tracciato, senza poter ritornare in pista. Si arrivava così alle battute finali e Can, che fino a quel punto aveva condotto una gara intelligente salvaguardando le gomme, risaliva sino alla terza posizione e la manteneva sino alla bandiera a scacchi, conquistando il suo quinto podio stagionale, l’ottavo in carriera nel WorldSSP.

Nella classifica del campionato il giovane pilota turco è terzo con 194 punti, mentre Montella è ottavo con 106.

Il prossimo appuntamento con il Campionato Mondiale Supersport è fissato per il 21,22 e 23 ottobre al Circuito San Juan Villicum in Argentina. 

Autodromo do Algarve – Portimao – Portogallo – Campionato Mondiale Supersport

Gara2 – 1) Aegerter (Yamaha) – 2) De Rosa (Ducati) – 3) Oncu (Kawasaki) – 4) Caricasulo (Ducati) – 5) Sofuoglu (MV Agusta) – 6) Cluzel (Yamaha) ……. n.c.) Montella (Kawasaki)

Can Oncu

“Ieri abbiamo avuto molti problemi, ma oggi abbiamo conquistato il podio dopo una gara molto difficile. Abbiamo fatto un ottimo lavoro in questa gara. Ho cercato di risparmiare le gomme perchè sapevo che l’usura delle gomme sarebbe stata importante negli ultimi giri. Mille grazie a tutti quelli che hanno lavorato duramente per mettermi nelle condizioni di ottenere questo risultato. Sono fiero della mia squadra e della Kawasaki. Grazie anche a Kenan Sofugolu per tutto il suo supporto. Ora guardiamo avanti e pensiamo all’Argentina ed alle prossime gare del campionato”.

Yari Montella

“Purtroppo non ho molto da dire. La mia gara non è durata molto. Ero partito abbastanza bene, ma poi ero rimasto invischiato nel gruppone. Mi sono impegnato per non perdere contatto con il gruppo di testa, ma purtroppo nel percorrere l’ultima curva del tracciato sono scivolato ad alta velocità. Pe fortuna non mi sono fatto nulla, ma la mia gara si è conclusa nella sabbia della via di fuga. Mi spiace molto per il team che ha lavorato tanto per me. Spero di rifarmi nel prossimo round in Argentina”.

Condividi articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email