A Navarra Oettl e Oncu puntano al podio WorldSSP. In SBK rientra Mahias.

Sono passate due sole settimane dal round di Most e per i team ed i piloti dei Campionati Mondiali WorldSBK e WorldSSP è già tempo di tornare in pista, e di scoprire un altro tracciato nuovo: quello di Navarra, nel nord della Spagna. Per la classe regina delle derivate si tratta del settimo round, mentre sarà il sesto per la classe Supersport
In 600 il Kawasaki Puccetti Racing è reduce dal podio conquistato da Philipp Oettl a Most in gara1. Un risultato che ha consolidato il terzo posto del pilota tedesco nella classifica generale. Anche in Repubblica Ceca è proseguita la crescita di Can Oncu. Il giovane pilota turco in gara non riesce a raccogliere quanto meriterebbe, ma grazie ai suoi costanti progressi il podio è certamente alla sua portata.
L’infortunio al polso sinistro conseguente alla caduta di Assen, ha costretto Lucas Mahias a rinunciare alla trasferta di Most, ma dopo l’operazione e la riabilitazione ora il pilota francese è pronto a ritornare in sella alla sua ZX-10RR sul nuovo tracciato di Navarra. Al suo fianco però non troverà il Crew Chief Michael Shanley risultato positivo, anche se in modo blando, al covid19. Al suo posto ci sarà Pietro Caprara, tecnico di grande esperienza, che ultimamente ha lavorato nel team Aprilia MotoGP. Tutti il team formula a Michael i migliori auguri di pronta guarigione, ed è certo di poterlo riavere in squadra a Magny Cours tra due settimane.
Il Circuito di Navarra prende il nome dalla regione del nord della Spagna nella quale è situato. E’ stato inaugurato il 19 giugno 2010 ed ha ospitato le prime gare motociclistiche il 31 luglio dello stesso anno. Si trova a pochi chilometri dal paese di Los Arcos, la pista ha una lunghezza di 3.933 metri ed una larghezza che varia da 12 a 15 metri, con un totale di 15 curve, 9 a destra e 6 a sinistra. Il rettilineo dei box ha una lunghezza di 800 metri, mentre l’area paddock si estende su una superfice di 41.000 metri quadrati. La struttura ospita anche un kartodromo della lunghezza di 731 metri, oltre ad un area destinata all’educazione stradale.
E’ la prima volta il Circuito di Navarra ospita un round di un campionato mondiale di motociclismo. Il paddock sarà ancora una volta accessibile solo agli addetti ai lavori, ma le biglietterie saranno aperte per gli spettatori delle tribune.
Questa la programmazione sulle reti televisive italiane delle prove e delle gare del round spagnolo di Navarra:

Sky Sport
Venerdì 20 agosto
Prove Libere 1 SBK: 10:30-11:15
Prove Libere 1 SSP: 11:25-12:10
Prove Libere 2 SBK: 15:00-15:45
Prove Libere 2 SSP: 16:00-16:45

Sabato 21 agosto
Prove Libere 3 SBK: 9:00- 9:30
Superspole SSP: 10:25-10:45
Superpole SBK: 11:10-11:25
Gara 1 SBK: 14:00 (in diretta anche su TV8)
Gara 1 SSP: 15:15

Domenica 22 agosto
Superpole Race SBK: 11:00 (in differita alle 13 su TV8)
Gara 2 SSP: 12:30
Gara 2 SBK: 14:00 (in diretta anche su TV8)

Attraverso questo link potete consultare il programma del weekend spagnolo:
https://www.worldsbk.com/it/evento/NAV/2021
.

“Mi è dispiaciuto molto non poter correre a Most, ma la frattura allo scafoide ha richiesto prima un intervento chirurgico e poi un periodo di riabilitazione, dopo il quale ho potuto riprendere ad allenarmi. Ho già gareggiato a Navarra nel 2010 ma non ricordo molto di quell’esperienza e quindi anche per me sarà una pista nuova, che spero di imparare il più in fretta possibile. Non sono al 100% della mia condizione fisica, ma mi impegnerò al massimo per ottenere dei buoni risultati. Non avrò mio fianco Michael che spero si riprenda presto, e sarà interessante lavorare con un tecnico esperto come Pietro Caprara”.

“Dopo le gare di Most mi sono allenato moltissimo, soprattutto con il motard e mi sento pronto per correre a Navarra. E’ una pista completamente nuova per me, ma solitamente io imparo in fretta i nuovi tracciati, e spero di farlo anche in questo weekend. Mi dicono che sia una pista con molte curve, dove il pilota può fare la differenza e quindi non vedo l’ora di scoprirla con la mia Ninja”.
.

“Ho girato sulla pista di Navarra con la mia moto da allenamento. E’ una pista molto particolare che a mio parere si dovrebbe adattare bene alle caratteristiche della nostra Kawasaki. Veniamo da un round positivo come quello di Most, nel quale abbiamo lottato a lungo per la vittoria e sono convinto che anche a Navarra potremo essere protagonisti”.

Condividi articolo

Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email